Tool e competenze di un Back End Developer
03.08.2020

Tool e competenze di un Back End Developer

Il Back End Developer è lo sviluppatore informatico che si occupa della creazione di siti web, applicazioni e sistemi digitali dal punto di vista della struttura e della logica computazionale. Il suo compito consiste nella scrittura di codici che permettono al server, al database e all’applicazione di interagire e funzionare correttamente. 

Le principali aree di competenza del Back End Developer riguardano la programmazione server-side e la creazione e l’organizzazione di database digitali. 

 

I linguaggi di programmazione più richiesti per lo sviluppo back end

PHP - Hypertext Preprocessor 

È il linguaggio di programmazione più famoso e più utilizzato nel mercato dello sviluppo di back end odierno. Inventato originariamente per supportare la creazione di pagine web dinamiche (il suo acronimo deriva infatti dall’espressione Personal Home Page), viene utilizzato oggi da sistemi importanti come Facebook (attualmente uno dei principali promotori del linguaggio). 

 

Python

Con una sintassi molto più semplificata rispetto a PHP, Python è indicato per prodotti meno complessi e per sviluppatori alle prime armi. Si tratta di un linguaggio adatto alla programmazione object-oriented, ma anche alla programmazione strutturale e a quella funzionale. Il suo campo di applicazione più diffuso è proprio quello dello sviluppo di applicazioni web.

 

JavaScript

Pensato inizialmente per la creazione di pagine dinamiche lato client di applicazioni web, viene oggi utilizzato anche per lo sviluppo di back end, soprattutto grazie a Node.js (runtime open source multipiattaforma orientato agli eventi) che consente di eseguire codice JavaScript lato server. Utilizzato anche per lo sviluppo di giochi e applicazioni desktop, JavaScript è oggi presente in gran parte del web.

 

Ruby

Linguaggio di programmazione open source object-oriented, si avvicina a Python per semplicità e immediatezza. È stato il primo linguaggio di programmazione sviluppato in Oriente a ottenere abbastanza successo da diventare uno dei più utilizzati nello sviluppo di applicazioni web. 

 

Oltre a i vari linguaggi, come il Front End Developer, anche il Back End Developer deve conoscere i principali framework associati ai vari linguaggi di suo utilizzo.
PHP possiede diversi framework associati, come Laravel, Zend Framework, Simfony e CakePHP, Python è legato al framework Django, JavaScript a Meteor.Js, Express e Next.Js e Ruby a on Rails.

 

I linguaggi per l’interrogazione dei database più richiesti per lo sviluppo back end

Il mondo dei database si divide in due grandi categorie, quella dei database relazionali e quella dei database non relazionali. Ogni Back End Developer deve conoscere il funzionamento di entrambe le suddivisioni e le relative implementazioni tramite i più conosciuti Database management system (DBMS).

SQL è il principale linguaggio di interrogazione di una base di dati relazionale, mentre MongoDB è linguaggio di interrogazione più utilizzato per i database non relazionali.
Esistono poi altri DBMS che rappresentano un plus, come Oracle, Microsoft SQL Server.