Game Developer: skill e formazione del professionista del gaming

07.12.2021
Game Developer: skill e formazione del professionista del gaming

Game Developer: di cosa si occupa principalmente

Negli ultimi anni, il mercato dei videogame si sta ampliando sempre di più, portando l'attenzione sui differenti professionisti coinvolti: le software house che sviluppano videogame, solitamente, si affidano a team di lavoro costituiti da differenti figure, le quali si occupano delle differenti fasi di progettazione e creazione del videogame.

Tra queste figure si può trovare quella del Game Developer: il professionista che si occupa della creazione di videogame, iniziando dalla definizione di alcune linee guida - cui il videogioco finale dovrà attenersi - per poi realizzare un prototipo di tale gioco.

Come suggerisce il job title, il principale compito del Game Developer consiste nello sviluppare il codice su cui si baserà il videogioco, ma può avere un ruolo anche in altre fasi della realizzazione - per esempio la fase dedicata al Game Design.
Essendo il Game Developer una figura trasversale, le principali attività di cui può occuparsi sono le seguenti1:

  • Discutere i concept creativi con i Game Designer;
  • Tradurre il design in codice;
  • Integrare la grafica 2D/3D;
  • Ottimizzare il codice risolvendo eventuali bug segnalati dai Tester
 

Game Developer: formazione, skill e tool più comuni

Per poter ricoprire il ruolo di Game Developer, non esiste un unico percorso accademico possibile2.

Solitamente il Game Developer effettua studi afferenti alle seguenti discipline:

  • Informatica
  • Ingegneria informatica;
  • Architettura;
  • Design e grafica.

È consigliabile, poi, frequentare Master o seguire corsi specifici. Ulteriormente importante è il continuo aggiornamento: il Game Developer deve restare sempre aggiornato su trend e novità - per esempio, tramite community dedicate - su Social Network, blog, forum... - ma anche con video tutorial e corsi.

Relativamente alle hard skill, il Game Developer, solitamente possiede:

  • Conoscenze dei principali linguaggi di programmazione object oriented (per esempio C#, C++, Java, Delphi);
  • Competenze di grafica, design e web design;
  • Conoscenze di matematica e fisica
  • Nozioni in ambito Artificial Intelligence;
  • Conoscenza della lingua inglese, sia parlata sia scritta.

Le soft skill maggiormente ricercate in un Game Developer, invece, sono le seguenti: 

  • Precisione e attenzione per i dettagli;
  • Problem solving;
  • Senso estetico;
  • Creatività;
  • Propensione al team working;
  • Doti comunicative, sia verbali sia scritte;
  • Rispetto delle scadenze - per evitare il blocco del lavoro.

Infine, per poter svolgere la professione di Game Developer, è consigliabile fare esperienze anche da autodidatta, proponendo demo ideate e sviluppate da sé.

Spesso, poi, i Game Developer utilizzano tool di supporto all’organizzazione delle proprie giornate lavorative. Tra i principali tool possiamo trovare:

  • Discord;
  • GitHub;
  • Trello

Il Game Developer, si affida molto spesso anche ai Game Engine - cioè quei software che semplificano lo sviluppo e permettono al videogame di funzionare su piattaforme differenti. Tra i Game Engine più diffusi ricordiamo i seguenti:  

  • Unity, utilizza i linguaggi Boo, JavaScript e C#;
  • Unreal Engine, utilizza il linguaggio C++ ma supporta anche Blueprints;
  • Godot Engine, si avvale prevalentemente di GDScript. 
 

Fonti

1. Sviluppatore di videogiochi: come si crea un videogame, classup.it
2. Come diventare sviluppatore di videogiochi, bonifico.org

Benvenuto.