Chief Information Officer: principali compiti e competenze

30.12.2021
Chief Information Officer: principali compiti e competenze

Chief Information Officer: principali compiti

Il Chief Information Officer (CIO) è la figura aziendale responsabile della funzione IT. Il suo principale compito consiste nell’assumere la direzione strategica dei sistemi informativi aziendali con l’obiettivo di:

  • Mantenere e migliorare i processi tecnologici interni;
  • Massimizzare la produttività aziendale;
  • Semplificare le attività complesse tramite implementazione di sistemi automatizzati.

Per garantire risultati che siano in linea con gli obiettivi aziendali, il Chief Information Officer si occupa principalmente di:

  • Gestire i dipendenti dell’area IT, monitorando i progressi e garantendo che ciascun dipendente svolga il proprio compito correttamente; 
  • Supervisionare l'implementazione di nuovi sistemi e network. Essendo responsabile informatico, il Chief Information Officer supervisiona le differenti fasi del processo di implementazione di elementi (nuovi sistemi CMS, software e piattaforme Cloud, per esempio);
  • Creare software specifici per l'azienda. In qualità di responsabile, potrebbe essergli affidato il compito di far sviluppare un nuovo software aziendale, come un nuovo sistema CMS o un applicativo che risponda a determinate esigenze aziendali. Al fine di stabilire quali siano le migliori strade da percorrere, si trova spesso a lavorare a stretto contatto con funzionari e tecnici; 
  • Approvare l'acquisto di nuovi dispositivi1. In quanto direttore dell’area IT, il Chief Information Officer valuta la necessità di acquistare nuovi dispositivi, definendo ulteriormente le tempistiche di tali acquisti;
  • Rimanere aggiornato sui trend del settore e sulle nuove tecnologie2. Affinché l’azienda possa conservare alti livelli di competitività, il Chief Information Officer ha il compito di mantenersi costantemente aggiornato sulle ultime tendenze del settore (dalle nuove tecnologie alle nuove metodologie di gestione dei processi interni fino alle ultime tendenze in fatto di comunicazione e marketing, sia digital sia tradizionale); 
  • Gestire i progetti. In qualità di responsabile di area, il Chief Information Officer distribuisce i vari task e coordina il lavoro. 

Chief Information Officer: formazione e competenze

Sebbene per poter svolgere la professione di Chief Information Officer non esistano specifici percorsi formativi, i corsi di laurea maggiormente indicati possono essere:

  • Informatica;
  • Ingegneria gestionale;
  • Economia;
  • Comunicazione e Marketing.

Poiché il Chief Information Officer incarna contemporaneamente sia il ruolo di tecnico sia quello di responsabile di area, per poter svolgere al meglio i propri compiti, egli dovrebbe possedere sia competenze tecniche sia competenze trasversali.

Le principali hard skill possedute dal Chief Information Officer sono:

  • Competenze in ambito Data Science;
  • Conoscenza delle principali strategie di Cyber Security;
  • Conoscenza dei più comuni linguaggi di programmazione (Python, C++, C#...);
  • Conoscenza dei vantaggi derivanti dall’applicazione degli algoritmi di Artificial Intelligence;
  • Competenze in ambito manageriale e conoscenze di business.

Il Chief Information Officer dovrebbe infine possedere le seguenti soft skill:

  • Project management e problem solving;
  • Mentalità analitica;
  • Doti di leadership;
  • Time management e flessibilità;
  • Abilità comunicative e capacità di ascolto;
  • Gestione dello stress;
  • Proattività e adattamento.

 

Fonti

1. Chief Information Officer (CIO), investopedia.com
2. Chief Information Officer (CIO), registry.geodati.gov.it

Benvenuto.