Il Web Designer: competenze, tecnologie e tool più utilizzati

09.07.2021
Il Web Designer: competenze, tecnologie e tool più utilizzati

Web Designer: di cosa si occupa

Con il termine Web Designer ci si riferisce alla figura professionale che si occupa di pianificare e creare siti web personalizzati con particolare riferimento alla progettazione strategica delle interfacce - che dovrebbero essere graficamente accattivanti e facili da navigare su qualsiasi tipologia di browser e device. Lo User Experience Designer è un’altra figura IT che può supportare il lavoro del Web Designer1.

Una fase propedeutica al lavoro del Web Designer, consiste nello studio del settore di riferimento: condurre approfondite ricerche e analisi di benchmark su competitor e comparable, aiuta a comprendere i trend del momento e permette di allinearsi ai gusti del target di riferimento.

I siti web - che dovrebbero incontrare sia gli obiettivi aziendali del committente sia le ricerche attive degli utenti - vengono realizzati tenendo in considerazione una serie di elementi di grafica e di design - per esempio, equilibrio, contrasto, enfasi, ritmo, unità, linee, forme, consistenza, colore e direzione - in modo tale che siano tutti coordinati e uniformi e trasmettano il messaggio desiderato.

A tal fine, il Web Designer si occupa ulteriormente di curare la comunicazione visiva, valorizzando l’identità del marchio, sfruttando a proprio vantaggio tutti i punti di forza e tutte le infinite possibilità offerte dal mondo digitale2.

 

Le skill più diffuse del Web Designer

Il Web Designer dovrebbe possedere conoscenze eterogenee che afferiscono a differenti aree, per esempio: 

  • Area grafica - comprende la scelta più opportuna di elementi quali i colori, i caratteri, il layout e le immagini;
  • Area informatica - riguarda, per esempio, la usability del sito web, il quale, inoltre, deve essere responsive;
  • Area comunicativa - concerne le tecniche di marketing utilizzabili per adattare il sito web al mercato di riferimento e le tecniche per poter comunicare con tale target;
  • Area strategica - abbraccia le scelte strategiche adeguate allo sviluppo del singolo brand.

Affinchè ogni singolo sito web sia unico e apporti un valore aggiunto all’azienda, ci sono altri concetti di cui dovrebbe intendersi il Web Designer:

  • Architettura delle informazioni - intesa come la strutturazione del sito e la modalità di navigazione in esso;
  • SEO - cioè costruire un sito che sia ottimizzato per la sua indicizzazione nei motori di ricerca;
  • Gestione del server - inteso come il servizio che offre uno spazio nel quale poter costruire il sito web;
  • Creazione di contenuti - sul sito dovrebbero essere presenti contenuti accattivanti e che riflettano gli interessi degli utenti che effettuano le ricerche. Può essere utile la collaborazione con un Web Content Creator.

 

Web Designer: le principali tecnologie usate

Per poter svolgere il proprio lavoro, iI Web Designer si avvale dell’uso di molteplici strumenti tecnologici e specifici a seconda della fase del processo creativo e produttivo in cui si trova3. 

Una schematizzazione degli strumenti maggiormente utilizzati, può essere la seguente:

  • Editor di grafica - per rendere visivo l’immaginario del brand o per progettare prototipi e wireframe;
  • Tecnologie - per scrivere il codice e modificare i contenuti;
  • Strumenti di testing - per effettuare test che accertino le linee guida di accessibilità.

Tutti gli strumenti e le metodologie utilizzate dal Web Designer tendono a essere superate, in breve tempo, dai rispettivi aggiornamenti: responsabilità del Web Designer sarà quella di restare aggiornato con i tempi, seguendo corsi professionali e formandosi continuamente.

 

Fonti

1. Cos'è il web design e cosa fa un web designer?, net-informatica.it
2. Web designer cosa fa e come diventarlo, pixelangry.it
3. Cos'è un web designer e cosa fa, studiosamo.it

Benvenuto.