Il Web Content Creator: di cosa si occupa in azienda

26.11.2020

Il Web Content Creator si occupa di creare e veicolare contenuti multimediali efficaci grazie alle sue particolari competenze ibride. Vediamone alcune qui.

Il Web Content Creator: di cosa si occupa in azienda

Web Content Creator: cosa fa

Con la trasformazione digitale in atto, l’utilizzo dei canali di comunicazione digitali da parte delle aziende è aumentata esponenzialmente negli ultimi anni. Le conseguenze di ciò sono evidenti: aumento delle figure che si occupano di web e comunicazione a livello organizzativo, incremento della presenza delle aziende online e dell’utilizzo da parte di esse dei social media.
Tra le figure più ricercate in questo ambito, troviamo quella del Web Content Creator (conosciuto anche come Digital Content Creator). 

Il Web Content Creator si occupa dello sviluppo, della creazione e dell’implementazione dei contenuti sui siti web aziendali e, in generale, dei contenuti pubblicati sui vari canali di comunicazione scelti in base alla communication strategy. Per via della sua versatilità, e in base alle scelte organizzative e alle dimensioni dell’azienda in cui è inserito, il Web Content Creator può trovarsi a operare da solo o in team. 

Nel primo caso, può rivestire più ruoli: da quello di Content Creator a quello di grafico e Social Media Manager; nel secondo caso, egli può ritrovarsi ad affiancare figure come quella del Visual Content Specialist, del SEO Specialist, Online Community Manager e del Web Marketing Manager. 

Nello specifico, un Web Content Creator si occupa di sviluppare e veicolare contenuti multimediali efficaci che permettano alle aziende di presentarsi ai clienti nel miglior modo possibile, di acquistare credibilità e di acquisire una sempre maggiore visibilità. Tutto ciò presuppone un’ottima conoscenza da parte del Web Content Creator delle principali piattaforme digitali da utilizzare per comunicare, così come un’ottima conoscenza del pubblico al quale il messaggio si rivolge.

 

Le sue principali competenze 

La promozione efficace di un brand passa attraverso strumenti di comunicazione adeguati (sito web, social network, newsletter) e giuste competenze. Quelle del Web Content Creator sono numerose, e spaziano da conoscenze tecniche e informatiche di base, fino a capacità comunicative, di scrittura e di generare engagement.
La formazione di un Web Content Creator è il risultato dunque di un ibrido tra materie tecniche e materie umanistiche. 

Nel particolare, un Web Content Creator deve: 

  • Conoscere le preferenze e gli interessi del suo pubblico. A monte della creazione di un contenuto, vi è solitamente uno studio effettuato su questi temi.
  • Conoscere le tipologie di clienti ai quali l’azienda si rivolge (le cosiddette buyer personas). 
  • Avere una buona conoscenza del funzionamento di back end delle principali piattaforme di creazione di siti web.
  • Saper produrre testi e articoli coinvolgenti e aggiornati grazie alla conoscenza delle tecniche SEO. Anche se può essere affiancato da un Search Engine Optimization Specialist, un Web Content Creator deve conoscere le tecniche di base per sviluppare un testo o un contenuto multimediale funzionale e SEO oriented. 
  • Differenziare il tono, e dunque il messaggio, a seconda del canale di comunicazione da utilizzare (tone of voice).
  • Saper monitorare il livello di engagement dei propri contenuti ed essere pronto a modificarli e aggiornarli quando necessario. Per fare ciò sono necessarie conoscenze di base del funzionamento dei principali KPI (Key Performance Indicators).
  • Saper agire sulla user experience per migliorarla e incrementare l’engagement di una pagina web. 
  • Essere aggiornato sulle ultime novità che riguardano il business dell’azienda. Questo aiuta la comunicazione e favorisce l’engagement. 
 

I tool più utilizzati 

Per quanto riguarda gli strumenti da utilizzare per implementare una content strategy efficace, il Web Content Creator ha a disposizione tutta una serie di tool e software a supporto del suo lavoro. Vediamone alcuni:

  • WordPress, WIX, Weebly, Webnode, Jimdo sono tra gli strumenti per la creazione di siti più utilizzati (CMS - Content Management System). Con una conoscenza tecnica di base, questi tool permettono di ottenere pagine web attrattive, coinvolgenti ed efficaci per la maggior parte delle aziende. 
  • Microsoft suite e Google suite sono tra i pacchetti di software più utilizzati, in quanto semplificano il processo di scrittura e favoriscono la comunicazione interna all’azienda. 
  • Layout e design software come Adobe, Photoshop e Canva sono utilizzati anche dai Web Content Creator, specie quando non affiancati da esperti di comunicazione grafica. 
  • Trello e Asana sono tra i software più utilizzati per la creazione e il mantenimento efficace di calendari editoriali.

Benvenuto.