Data Warehouse Manager: chi è e che ruolo ricopre in azienda

25.01.2022
Data Warehouse Manager: chi è e che ruolo ricopre in azienda

Cos’è il Data Warehouse

L’espressione Data Warehouse è letteralmente traducibile come “magazzino di dati” e solitamente viene utilizzata per indicare un sistema di data management contenente dati strutturati, i quali possono provenire sia da fonti interne sia da fonti esterne al sistema informativo aziendale.
I dati presenti nel Data Warehouse sono frequentemente utilizzati dalle aziende per effettuare analisi e stilare rapporti informativi e possono supportare le attività di Business Intelligence (BI).

Il Data Warehouse è dunque un particolare tipo di database centralizzato e indipendente dai sistemi di elaborazione dati1. Per questo motivo i dati inseriti in questo sistema di sintesi hanno bisogno di un preliminare trattamento con appositi strumenti - per esempio ETL (Extract, Transform, Load) - e di essere analizzati con tool come OLAP (On-Line Analytical Processing) o tramite processi di Data Mining

Solitamente le informazioni presenti nel Data Warehouse sono disponibili unicamente per la lettura (schema on read). Questo risulta utile per condurre analisi di tipo storico: i contenuti del Data Warehouse possono essere aggregati e indicizzati per rispondere a specifici interrogativi. L’analisi di questi dati può fornire all’azienda importanti insight sul business e migliorare il processo decisionale2.

Inoltre, all’interno di un Data Warehouse possono trovarsi più Data Mart, cioè Data Warehouse di dimensioni ridotte e specifici per una particolare area di attività, per esempio quella relativa al marketing aziendale. 

Data Warehouse Manager: chi è e cosa fa

Il Data Warehouse Manager è responsabile dei processi di Data Warehouse Management. In particolare, è il professionista responsabile dell’ottimizzazione dei flussi dei dati interni al Data Warehouse e del coordinamento del Data Warehouse team - composto da esperti che analizzano e organizzano i dati in modo strategico3, secondo gli obiettivi di business. 

Tra i principali compiti svolti dal Data Warehouse Manager vi sono:

  • Comprendere le esigenze espresse dai decision maker aziendali;
  • Organizzare il Data Warehouse in modo efficiente e proficuo;
  • Assicurare la correttezza e la veridicità delle informazioni inserite nel sistema;
  • Aggiornare il Data Warehouse e le relative protezioni di sicurezza;
  • Gestire il team di professionisti che lavora sul Data Warehouse, supervisionando le analisi effettuate;
  • Sviluppare eventuali processi di automazione per l’organizzazione dei dati;
  • Identificare potenziali rischi relativi all’archiviazione dei dati ed elaborare soluzioni in grado di risolverli.

Principali competenze del Data Warehouse Manager

Solitamente, per poter svolgere la professione di Data Warehouse Manager è richiesta una laurea in:

  • Informatica;
  • Ingegneria Informatica;
  • Matematica e statistica;
  • Economia.

Il Data Warehouse Manager è una figura che coordina e gestisce un particolare database aziendale e il team di esperti IT che lavora su di esso. Per questo motivo, tra le sue principali hard skill si possono trovare le seguenti:

  • Conoscenza in ambito Data Warehouse;
  • Conoscenza degli strumenti necessari al trasferimento dei dati dai diversi sistemi operativi;
  • Conoscenza del funzionamento di database SQL;
  • Capacità di modellare i dati.

Tra le soft skill che più frequentemente si ritrovano in un Data Warehouse Manager, invece, ricordiamo:

  • Capacità analitiche;
  • Capacità organizzative;
  • Capacità di leadership;
  • Capacità di rispettare alti standard di qualità;
  • Attenzione ai dettagli.

 

Fonti

1. Data warehouse: l'analisi dei dati nei processi aziendali, ionos.it
2. Che cos'è un data warehouse?, oracle.com
3. I quattro lavori digital più richiesti/Datawarehouse manager, st.ilsole24ore.com

Benvenuto.