Back End Developer: linguaggi, tool e competenze

03.08.2020
Back End Developer: linguaggi, tool e competenze

Il Back End Developer è lo sviluppatore informatico che si occupa della creazione di siti web, applicazioni e sistemi digitali dal punto di vista della struttura e della logica computazionale. Il suo compito consiste nella scrittura di codici che permettono al server, al database e all’applicazione di interagire e funzionare correttamente. 

Le principali aree di competenza del Back End Developer riguardano la programmazione server-side e la creazione e l’organizzazione di database digitali. 

 

I linguaggi di programmazione più richiesti per lo sviluppo back end

PHP - Hypertext Preprocessor 

È tra i linguaggi di programmazione più conosciuti. Inventato originariamente per supportare la creazione di pagine web dinamiche (il suo acronimo deriva infatti dall’espressione Personal Home Page), viene utilizzato oggi da sistemi importanti come Facebook (attualmente uno dei principali promotori del linguaggio)1

Java

Java è stato creato agli inizi degli anni Novanta a partire da alcune ricerche effettuate alla Stanford University. È stato realizzato per essere orientato agli oggetti, contenere strumenti e librerie per il networking ed essere indipendente dalla piattaforma hardware di esecuzione. Poiché è un linguaggio type safe, a tipizzazione statica, dotato di manifest typing e un nominative type system, viene generalmente considerato un linguaggio a tipizzazione forte2.

.NET

Microsoft .NET è una piattaforma di sviluppo che mette a disposizione varie funzionalità, tra le quali il supporto per più linguaggi di programmazione e modelli di programmazione simultanei e asincroni. .NET è corredato da una serie di strumenti di sviluppo delle applicazioni, tali da funzionare in modo integrato. Avendo uno standard ISO riconosciuto, non è possibile, da parte della casa madre, modificarne la sintassi3.

C#

C# è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti che nasce all’interno nell’iniziativa .NET: C# è stato creato in modo particolare per la programmazione di .NET framework. I codici sorgente scritti in C# sono di solito compilati secondo i criteri JIT (just-in-time) oppure con la compilazione Ngen, che permette di convertire il codice CIL in codice macchina in una sola volta4.

Oltre a i vari linguaggi, come il Front End Developer, anche il Back End Developer deve conoscere i principali framework associati ai vari linguaggi di suo utilizzo.

PHP possiede diversi framework associati, come Laravel, Zend Framework, Symfony e CakePHP,  tra i framework per lo sviluppo di applicazioni su Java rientrano Spring e Hibernate, per .NET ricordiamo .NET framework.

 

I linguaggi per l’interrogazione dei database più richiesti per lo sviluppo back end

Il mondo dei database si divide in due grandi categorie, quella dei database relazionali e quella dei database non relazionali. Ogni Back End Developer deve conoscere il funzionamento di entrambe le suddivisioni e le relative implementazioni tramite i più conosciuti Database management system (DBMS).

SQL è il principale linguaggio di interrogazione di una base di dati relazionale, mentre MongoDB è linguaggio di interrogazione più utilizzato per i database non relazionali.
Esistono poi altri DBMS che rappresentano un plus, come Oracle, Microsoft SQL Server.

 

Fonti

1.  PHP, Wikipedia.org
2. Java (linguaggio di programmazione), Wikipedia.org
3. Microsoft .NET, Wikipedia.org
4. C#, Wikipedia.org

Benvenuto.