Robotics Engineer: chi è e cosa fa

06.08.2021
Robotics Engineer: chi è e cosa fa

Si sente spesso parlare del Robotics Engineer come di una figura professionale del futuro e ciò si deve principalmente al boom che l’Intelligenza Artificiale (AI) e le figure a essa legate stanno attraversando. In realtà, l'esperto di robotica esiste già da prima dell’avvento della Rivoluzione Industriale 4.0

 

Robotics Engineer: cosa fa

La parola Robotica fu inventata negli anni Quaranta dallo scrittore e ricercatore Isaac Asimov, il quale viene spesso definito il profeta della robotica per via delle macchine animate presenti nei suoi romanzi fantascientifici.

A oggi, l’espressione indica una scienza multidisciplinare, nata come branca dell’Ingegneria meccatronica, che studia e verifica i metodi e le procedure che permettono a una macchina di svolgere operazioni. Strettamente correlata all’Informatica e alla programmazione, la robotica include nozioni di altre discipline, come psicologia, biochimica, filosofia, e si divide principalmente in robotica industriale e robotica umanoide.

Il Robotics Engineer progetta, costruisce e collauda macchine capaci di svolgere autonomamente lavori ripetitivi e faticosi per l’uomo grazie all’uso della programmazione e dell’Intelligenza Artificiale1. L’Ingegneria robotica è una disciplina che richiede il possesso di diverse competenze, ecco perché i Robotics Engineer sono solitamente parte di un team di lavoro che può coinvolgere, per esempio: l’Artificial Intelligence Specialist, il Software Engineer, il Machine Learning Engineer e lo User Experience Designer.

Tra le mansioni tipiche di un Robotics Engineer rientrano: 

  • La progettazione di software specifici per i sistemi robotici;
  • La scrittura di algoritmi di apprendimento automatico per sviluppare l'Intelligenza Artificiale robotica;
  • La progettazione, la costruzione, la configurazione e il testing delle macchine;
  • La continua valutazione dei prototipi creati, alla luce dell’evoluzione della tecnologia;
  • La continua attività di ricerca su nuovi componenti elettronici e su nuovi programmi da utilizzare.
 

Come diventare Robotics Engineer

Non esiste un percorso di formazione specifico per diventare esperto di robotica. La robotica è una scienza multidisciplinare, le materie da studiare variano quindi a seconda dell’ambito di applicazione2

Generalmente, un Robotics Engineer possiede una laurea a scelta tra3:

  • Ingegneria robotica;
  • Ingegneria meccanica;
  • Ingegneria elettronica.

Inoltre, se si vuole diventare Robotics Engineer è consigliabile, già durante il percorso di studi accademici, accumulare delle esperienze pratiche nella progettazione di robot e nella programmazione dell’Intelligenza Artificiale.

Dopo la laurea, invece, il Robotics Engineer può lavorare sia presso aziende più o meno strutturate sia presso istituti di ricerca - sia a livello nazionale sia a livello internazionale - ma può operare anche nella Pubblica Amministrazione o nei servizi di pubblica utilità (che sviluppano servizi di integrazione e automazione). 

Può, ovviamente, diventare anche libero professionista e collaborare, con le aziende, su commissione - progettando e costruendo sistemi robotici utili alla produzione industriale di beni o servizi4.

 

Fonti

1. Robotica, Wikipedia
2. Che cos’è un ingegnere di robotica?, spiegato.com
3. Ingegneria Robotica e dell’Automazione: dove e cosa studiare in Italia, sbocchi lavorativi, teknoring.com
4. Come diventare esperto di robotica, automationtomorrow.com

Benvenuto.