App Developer: ruolo, compiti e principali competenze

31.03.2021
App Developer: ruolo, compiti e principali competenze

App Developer: cosa fa

L’App Developer è lo sviluppatore che si occupa di applicazioni per dispositivi mobile.

Nello specifico, l'App Developer scrive codici di programmazione per realizzare prodotti per mobile funzionali ed efficienti. Fra i suoi compiti rientra quindi lo sviluppo di nuove applicazioni e l’aggiornamento di quelle già esistenti, dal disegno di prototipi alla loro implementazione.
L’App Developer può diventare esperto in un particolare settore, linguaggio di programmazione o sistema operativo. Ecco perchè esistono l'iOs Developer e Android Developer.

L’App Developer conosce pertanto i più diffusi linguaggi per sviluppare app ed è in grado di individuare il linguaggio più adatto allo sviluppo di determinate applicazioni.

 

I principali compiti dell’App Developer

Il progetto di creazione di un’applicazione parte dall’elaborazione del concept. L’App Developer studia il mercato, i suoi bisogni e la fattibilità dell’applicazione1. Talvolta questo processo può essere svolto da figure strategiche e analisti di mercato.
L’App Developer può lavorare in autonomia, con più frequenza opera a contatto con altre figure del mondo IT, quali grafici, Project manager e sistemisti.

Fra i principali compiti di un App Developer ritroviamo:

  • Interpretare le richieste e le esigenze dell’azienda (o del cliente) al fine di trasformarle concretamente in applicazioni.
  • Identificare le caratteristiche principali che l’applicazione dovrà avere.
  • Progettare mockup per ogni schermata dell’applicazione2.
  • Scrivere codici sorgente per nuovi software.
  • Fornire demo e aree di test nelle quali poter sperimentare in anteprima l’applicazione e mettere in evidenza potenziali luoghi di miglioramento.
  • Controllare ed eventualmente eliminare i bug.
  • Occuparsi del rilascio del software.
  • Valutare l’applicazione sottoponendola a test di routine.
  • Creare aggiornamenti dell’applicazione.
 

App Developer: principali competenze e caratteristiche

Fra le competenze ad ampio raggio che l’App Developer possiede vi sono:

  • Conoscenza dei più comuni linguaggi di programmazione, fra i quali ricordiamo Java, C++, Objective-C, C#3.
  • Competenze di grafica, design e web design.
  • Capacità di progettazione e analisi di applicazioni.
  • Conoscenza dei principali ambienti di sviluppo di applicazioni (Eclipse, Xcode, Variable, Visual Studio…)3.
  • Conoscenza dei processi relativi al rilascio dei software.

Fra le Soft Skill principali troviamo:

  • Capacità di analisi.
  • Capacità di pensiero critico.
  • Spiccate abilità di problem solving.
  • Capacità di time management.
  • Doti comunicative e relazionali.
  • Attenzione ai dettagli.

Il mondo dello sviluppo per mobile è in costante evoluzione. Per questo motivo l’App Developer è predisposto alla ricerca e all’aggiornamento continuo e sa destreggiarsi e lavorare con profitto in un ambiente dinamico.

Per diventare un App Developer è preferibile conseguire una Laurea in Informatica o simili. Tuttavia, viene riconosciuta come qualificante una consolidata esperienza sul campo.
Per coloro che desiderano affacciarsi alla professione di App Developer, ma sono ancora sprovvisti di una formazione specifica, sono presenti numerosi corsi di formazione online e offline. Alcuni di questi corsi sono specializzati su particolari sistemi operativi o linguaggi di programmazione (come Android e iOS), come The Apple Developer Academy, incentrato sullo sviluppo di applicazioni iOs con linguaggio di programmazione Swift.

Fonti
1. Come diventare App Developer: studi e possibilità, pescara.unicusano.it
2. App Developer: cos’è, cosa fa e quanto guadagna?, musaformazione.it
3. Come diventare Mobile Application Developer, blog.socialacademy.com

 

Benvenuto.