Android Developer: ruolo, principali tool e competenze

09.04.2021

L’Android Developer si occupa dello sviluppo di applicazioni compatibili con il sistema Android. Vediamo ruolo, principali competenze e tool più utilizzati.

Android Developer: ruolo, principali tool e competenze

Android Developer: cosa fa 

L’Android Developer, o Sviluppatore Android, è uno sviluppatore informatico specializzato nella creazione e nello sviluppo di applicazioni compatibili con il sistema operativo Android.

L’Android Developer assicura il corretto funzionamento dell’applicazione e della qualità dell’interfaccia grafica. Un Android Developer può trovarsi a collaborare con esperti di User Experience al fine di definire e progettare con attenzione l’esperienza che l’utente finale vivrà. Fra i suoi compiti rientra quindi anche lo studio e la comprensione dell’interazione che l’utente avrà con l’applicazione da lui sviluppata.

 

Android Developer: principali compiti e tool utilizzati

L’Android Developer si occupa della progettazione, dello sviluppo e dell’aggiornamento di applicazioni per dispositivi Android. Egli si occupa a tal fine della valutazione dei software tramite specifici test, della correzione di eventuali bug e del monitoraggio nel tempo delle applicazioni.

Fra i principali tool di sviluppo che un Android Developer utilizza ritroviamo:

  • Android Studio.
  • AIDE,un ambiente di sviluppo integrato che permette di scrivere, compilare, eseguire, testare ed eventualmente correggere applicazioni Android direttamente dai propri dispositivi Android1.
  • Android SDK, il kit di sviluppo software per Android che include tool di sviluppo quali debugger, librerie, QEMU (un visualizzatore ed emulatore open source), Android Debug Bridge e Fastboot2.
  • Android NDK.
  • Android Open Accessory Development Kit.
 

Android Developer: principali competenze

Fra le principali Hard e Soft Skill che un Android Developer possiede vi sono:

  • Conoscenza approfondita dei principali tool di sviluppo e programmazione.
  • Conoscenza e abilità con i linguaggi di programmazione compatibili con il sistema operativo Android, con particolare attenzione a Java.
  • Conoscenza approfondita dei principi, modelli e best practice di progettazione dell'interfaccia utente per Android.
  • Familiarità con le librerie API.
  • Conoscenza del mercato generale in ambito Software Development.
  • Conoscenza degli strumenti di controllo delle versioni del codice, come Git e GitHub.
  • Capacità di lavorare in un ambiente dinamico e competitivo.
  • Conoscenza approfondita della lingua inglese.
  • Time management.
  • Problem solving.
  • Doti comunicative e relazionali.

L’Android Developer solitamente possiede una laurea in Informatica o ambiti affini, una documentata esperienza sul campo rappresenta poi un plus. Per i neofiti la guida Android, le istruzioni sull’uso dei servizi Google e la guida per la creazione di interfaccia grafica di Android (GUI) possono risultare molto utili3. Infine, è fortemente raccomandabile una propensione all'aggiornamento continuo e la capacità di pensare e sviluppare idee innovative.

 

Fonti
1. Sviluppare applicazioni Android da device Android: adesso si può con AIDE, hdblog.it
2. Sviluppo di software Android, Wikipedia
3. Come diventare Android Mobile Developer, html.it

Benvenuto.