Principali compiti e skill del Business Applications Manager

28.04.2022
Principali compiti e skill del Business Applications Manager

Chi è il Business Applications Manager

Il Business Applications Manager è responsabile della gestione dei software aziendali. Egli si occupa, cioè, di individuare e analizzare gli applicativi che supportano le operazioni di business

Questa valutazione risulta importante poiché determinate caratteristiche possono incidere sui flussi di lavoro. Velocità, organizzazione e funzionalità degli applicativi, per esempio, possono:

  • Influenzare i tempi necessari allo svolgimento di determinati processi operativi1;
  • Rendere più semplice il reperimento dei dati;
  • Agevolare la programmazione del work flow complessivo di un progetto;
  • Migliorare il controllo e la gestione dei cambiamenti2.

Il Business Applications Manager, inoltre, supervisiona l’installazione dei nuovi software e il loro aggiornamento. Per questo motivo si trova spesso a collaborare con svariate figure aziendali, quali i responsabili del budget aziendale e i professionisti IT che lavorano attivamente sugli applicativi, come i developer.

Business Applications Manager: principali compiti

Tra i principali compiti che il Business Applications Manager svolge si possono ritrovare:

  • Comprendere le strategie di business;
  • Assicurarsi che gli applicativi sviluppati siano in linea con la strategia IT aziendale;
  • Gestire l’amministrazione degli applicativi aziendali;
  • Analizzare le caratteristiche degli applicativi adottati per mettere in evidenza eventuali aree di miglioramento;
  • Assicurarsi che gli applicativi rispettino le security policies e le normative vigenti;
  • Pianificare, coordinare e gestire le operazioni di implementazione dei nuovi applicativi, nonché il loro rilascio;
  • Identificare nuovi trend e best practice e assicurarsi che le soluzioni adottate in azienda aderiscano agli obiettivi aziendali3;
  • Creare o aggiornare protocolli e procedure per il corretto utilizzo degli applicativi ed eventualmente svolgere attività di training;
  • Redigere statistiche sulle prestazioni dei software aziendali.

Skill più comuni per un Business Applications Manager

Tra le principali competenze tecniche che solitamente un Business Applications Manager possiede vi sono la conoscenza dei principali metodi di progettazione, sviluppo e implementazione software; un’ottima familiarità con i principi di Project Management e nozioni di economia.

Inoltre, il Business Applications Manager possiede peculiari soft skill, tra le quali rientrano frequentemente le seguenti:  

  • Capacità di analisi;
  • Capacità organizzative;
  • Capacità di leadership;
  • Capacità di individuare il corretto ordine di priorità;
  • Doti relazionali e comunicative, sia in forma scritta sia in forma orale;
  • Doti di problem-solving;
  • Propensione all’aggiornamento continuo;
  • Attenzione ai dettagli;
  • Proattività.
 

Fonti

1. Application Management e Maintenance: i vantaggi per l’azienda, azienda-digitale.it
2. Application management: cos’è per i Cio, 01net.it
3. L’Application Management per capire cosa modernizzare, zerounoweb.it

Benvenuto.