La figura del Web Analyst: ruolo e principali caratteristiche

13.07.2021
La figura del Web Analyst: ruolo e principali caratteristiche

Web Analyst: di cosa si occupa

La principale mansione del Web Analyst è quella di monitorare e analizzare i touch point digitali attivati durante una campagna di comunicazione online - per esempio, siti web, social media, Google Ads - con lo scopo di rendere tali dati chiari ed esplicativi per lo stakeholder, il quale li userà per decidere la direzione delle successive azioni di marketing e per prendere decisioni di business strategiche1.

Al fine di raccogliere tutti i dati necessari, il Web Analyst deve precedentemente inserire, in tutti i canali attivati, dei particolari link che permettano il tracciamento delle azioni svolte dagli utenti su ciascuna di queste piattaforme.

L’importanza della figura professionale del Web Analyst sta aumentando sempre più a causa delle caratteristiche proprie del mondo digitale. Il successo di una campagna di comunicazione online si basa sui numeri: diviene fondamentale poter misurare elementi quali reach e lead al fine di capire se la campagna funziona bene o se c’è del margine di miglioramento.

Il Web Analyst, quindi, raccoglie e interpreta i dati raccolti online e successivamente crea dei report dai quali si può evincere se la campagna sia in grado di raggiungere il target elettivo e se ci sono dei tool che possono essere utilizzati a proprio vantaggio. 

Il lavoro di questo professionista, quindi, consiste nel decifrare quale percorso porta gli utenti a trovare il sito web - se sono giunti fin lì digitando direttamente l’indirizzo oppure se hanno cliccato su qualche campagna - e quali azioni hanno compiuto sul sito stesso - quali pagine hanno visitato, per quanto tempo sono rimasti nel sito, quali pulsanti hanno cliccato, quali file hanno scaricato.

 

Le principali skill del Web Analyst

Esattamente come per tutti i professionisti del mondo tech e digital, anche il Web Analyst, possiede un background eterogeneo e variegato2.

Le principali skill del Web Analyst sono così riassumibili:

  • Passione per tutto ciò che è matematica e statistica: formule, grafici, numeri e tendenze;
  • Buona conoscenza delle principali piattaforme di analisi: Google Analytics, Google Ads, Search Console;
  • Buona conoscenza degli insight dei principali social network: Facebook Insight, Instagram Insight, Twitter Analytics;
  • Comprensione delle metriche più comuni nel web marketing: Costo per Click, Costo per View, Page per View e Bounce Rate;
  • Percezione dei trend del momento e dei gusti del target elettivo;
  • Qualche nozione di Web Editing: Search Engine Optimization e User Experience.

Infine, il Web Analyst, dovrebbe essere anche una persona flessibile, creativa e attenta ai dettagli: leggendo i dati è in grado di vedere soluzioni e strategie innovative per ottimizzare le campagne online in modo da attirare nuovi utenti e far tornare i clienti già acquisti.

 

Web Analyst: con chi collabora

Il Web Analyst può lavorare come figura freelance ma può anche inserirsi in realtà e contesti differenti: aziende, centri media, concessionarie di pubblicità, istituti di ricerca, web agency3.

Qualunque realtà esso scelga, questo professionista si trova a collaborare con vari reparti - creativi, media, marketing, tecnologici - e si interfaccia con varie figure - Social Media Strategist, Marketing Manager, Digital Strategist, Web Developer - che ne supportano il lavoro.

 

Fonti

1. Come diventare web analyst, Panorama.it
2. Cosa fa un Web Analyst e perché è importante nella strategia web, Italiaonline.it
3. Profili professionali il web analyst, Accademiadicomunicazione.org

Benvenuto.