Il ruolo del Cloud Architect in azienda

15.10.2020

Il Cloud Architect si occupa principalmente di progettare ambienti cloud scalabili e resilienti che siano adattabili alle esigenze delle aziende.

Il ruolo del Cloud Architect in azienda

L’ampia diffusione del cloud computing degli ultimi anni ha portato a un incremento della richiesta da parte delle aziende di figure professionali esperte di cloud. Tra queste, vi è il Cloud Architect, specialista nella creazione e amministrazione della nuvola.

 

Cloud Architect: di cosa si occupa 

Il Cloud Architect è una delle figure esperte di cloud computing più richieste dal mercato. In particolare, egli si occupa di progettare, creare e anche gestire ambienti cloud scalabili e resilienti che siano adattabili alle varie esigenze dell’azienda.

In quanto responsabile della progettazione del sistema di cloud computing aziendale, il Cloud Architect ha il compito di pensare a tutto ciò che riguarda la sua gestione: dalle piattaforme front-end, ai server, dall'archiviazione delle informazioni alla loro corretta trasmissione.

Questa figura sempre più ricercata negli ultimi anni progetta sistemi di integrazione tra information e computer system, ovvero tra hardware e software, che facilitino indirettamente il raggiungimento degli obiettivi di business aziendali.

Dovendo fronteggiare le esigenze di tutti i membri del personale aziendale, il Cloud Architect si trova spesso inserito in un team interfunzionale, vale a dire a stretto contatto con tecnici, ingegneri, sviluppatori e responsabili di area, per accogliere le varie richieste e contribuire a sviluppare le linee guida di utilizzo e le procedure di risposta agli incidenti in ambiente cloud. 

 

Hard e soft skills di un Cloud Architect

Tra le competenze tecniche che un Cloud Architect deve possedere vi sono una buona conoscenza dei più diffusi sistemi operativi (Linux, Unix, Solaris, Ubuntu, Windows...), conoscenza di uno o più linguaggi di programmazione, buona comprensione del networking (TCP/IP, indirizzi IP, HTTP, DNS...), conoscenza delle procedure di sicurezza e competenze di back end (reti, storage, hypervisor...).

Per migliorare il proprio know how, molti professionisti concludono percorsi formativi ulteriori a quelli universitari e acquisiscono certificazioni che attestino la loro conoscenza di uno specifico strumento. Ne sono un esempio la AWS Certified Solutions Architect, la Google Certified Professional Cloud Architect e la IBM Cloud Computing Solution Architect

Tra le soft skills più ricercate in una figura esperta vi sono la capacità di collaborare con un team eterogeneo, saper comunicare in termini di business con il management e saper ragionare in termini di ROI.

Benvenuto.