La figura del Digital Forensic Expert

10.09.2020

L’Informatica forense identifica oggi una vera e propria branca della Scienza digitale forense: tra le figure principali, vi è quella del Digital Forensic Expert.

La figura del Digital Forensic Expert

Nata nel corso degli anni Ottanta come metodologia per il recupero e l'analisi di prove digitali, l’Informatica forense identifica oggi una vera e propria branca della Scienza digitale forense. Il suo scopo è quello di individuare la sussistenza di un crimine informatico, o legato all’utilizzo di dispositivi digitali, attraverso processi di analisi forense.
Tra le figure professionali esperte di computer crime vi è quella del Digital Forensic Expert.

 

Digital Forensic Expert: cosa fa

Il Digital Forensic Expert è la figura professionale esperta di crimini informatici che si occupa di identificare, preservare e analizzare le informazioni contenute all’interno di dispositivi digitali con potenzialità di memorizzazione (dal semplice PC alla console per videogiochi, dalla fotocamera digitale al telefono cellulare). Lo scopo è quello di raccogliere elementi probatori (la cosiddetta prova digitale) da utilizzare nel corso di un processo per dimostrare la sussistenza di un reato.

Esistono varie practice per la corretta acquisizione di una prova digitale. Tipicamente, il Digital Forensic Expert parte con l’identificazione del presunto elemento probatorio e prosegue con la sua acquisizione, ovvero con la creazione di una copia dei dati raccolti durante la fase precedente. Segue la conservazione, ovvero la fase di messa in sicurezza dei dati raccolti, al fine di mantenere integre le loro condizioni originali. La fase conclusiva consiste poi nella documentazione dei dati, ovvero nella loro custodia e nella trascrizione delle loro caratteristiche.

Il Digital Forensic Expert è solitamente un laureato STEM - più tipicamente un informatico - che ha seguito adeguati corsi di formazione e ha conseguito specifiche certificazioni. La formazione in ambito legale è ovviamente altrettanto importante. 

 

Digital Forensics: i tool più utilizzati

La lista dei tool utilizzati dai Digital Forensic Expert per l’identificazione e la memorizzazione di informazione è piuttosto lunga. Tra quelli più utilizzati, vi sono SANS Investigative Forensic Toolkit (SIFT) per Ubuntu, che include tutti gli strumenti necessari per condurre un'indagine forense approfondita; Volatility, framework open source per memory forensics scritto in Python per Microsoft Windows, Mac OS X e Linux; Computer Online Forensic Evidence Extractor (COFEE), toolkit sviluppato da Microsoft per estrarre prove da un computer Windows. 

Benvenuto.